E’ certamente l’evento sportivo dell’anno, che ormai richiama in Puglia migliaia di appassionati e curiosi. Quest’anno, tra l’altro, la regione regina del sud Italia ospiterà la finale mondiale in uno scenario naturale davvero unico. Parliamo, ovviamente del “Red Bull Cliff Diving” che andrà in scena a Polignano a Mare il 23 settembre prossimo. Una spettacolare gara di tuffi dall’altezza siderale di 27 metri (equivalente ad un palazzo di 8 piani) in cui si cimenteranno sia gli uomini che le donne. Tra l’altro, il detentore del titolo mondiale del 2017 è proprio un italiano, Alessandro De Rose, e questo sarà motivo di ulteriore interesse verso questa manifestazione davvero imperdibile. Prima della finale in terra di Puglia, il “Red Bull Cliff Diving” farà tappa negli Stati Uniti, in Spagna, in Portogallo, Svizzera, Danimarca, Bosnia ed Erzegovina.

foto-red-bull-cliff-diving-polignano-a-mare

www.redbull.com

Come riporta il sito ufficiale della manifestazione www.redbull.com, i primi tuffi dai 27 metri (uomini) e dai 21 metri (donne) saranno in Texas il 2 giugno, al Possum Kingdom Lake, un posto circondato da scogliere torreggianti che formano un imponente “cancello”, l’Hell’s Gate, come viene chiamato dagli abitanti del posto. Da lì le élite del cliff diving voleranno verso Bilbao il 30 giugno, la prima meta europea della stagione (e la prima tappa, di due, riservata ai soli uomini). Il Ponte de La Salve sarà il suggestivo trampolino, e ad accogliere gli atleti ci sarà il fiume Nervión. La tappa numero 3 (14 luglio) è un vero e proprio classico della World Series: stiamo parlando dei monoliti delle Azzorre, in Portogallo, e più precisamente dell’isola di São Miguel, che ospiterà per la settima volta (record) una gara del campionato. Qui gli atleti si tuffano saltando direttamente dalle rocce vulcaniche: uno spettacolo imperdibile. Il primo weekend di agosto riporterà gli atleti alle radici del cliff diving, a Sisikon, in Svizzera il 5 agosto, in una location inedita per la World Series femminile. La settantesima gara nella storia della World Series verrà disputata il 25 agosto nel cuore della capitale danese, Copenhagen, con uno sfondo molto particolare: la piattaforma è posizionata sul tetto del Teatro dell’Opera. La penultima tappa, 8 settembre, si svolgerà sul fiume Narenta, sotto il “Vecchio Ponte” di Mostar in Bosnia ed Erzegovina. All’ombra dello Stari Most ci si tuffa da secoli, ed è una vera e propria tradizione del posto. La finalissima, con tanto di cerimonia di assegnazione degli ambiti trofei del Re Kahekili, si svolgerà in Puglia, a Polignano a Mare, sulle coste del Mar Adriatico. Quella di Polignano è una tappa amatissima non solo per la folla che ogni anno si raduna sugli scogli e in acqua per assistere alla gara, ma anche perché gli atleti, per raggiungere la piattaforma, devono necessariamente passare per il salotto di un cittadino. Ad aggiungere ulteriore interesse saranno tutte le manifestazioni collaterali che festeggeranno i 10 anni dalla nascita del “Red Bull Cliff Diving”. Per appassionati ed atleti sarà davvero un’esperienza mozzafiato, uno sport estremo, spettacolare come pochi, con cornici davvero superbe.

I consulenti di Salento Trend hanno studiato pacchetti dedicati per vivere al meglio il “Red Bull Cliff Diving” coniugando la visione dell’evento ad una vacanza da sogno in Puglia.

Ufficio Stampa Salento Trend

Tagged on: